Published On: Gio, Mag 17th, 2018

Traffico e smog a Rapallo. Bagnasco: «Dato incarico all’Università di Genova per studiare le criticità» (2 di 2)

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo riceviamo il seguente comunicato:

Mi fa molto piacere constatare come le categorie commerciali e imprenditoriali siano particolarmente attente alle problematiche della città e ringrazio il COR per le segnalazioni e le proposte avanzate nella nota pubblicata in data odierna dagli organi di stampa. Entrando nel merito delle richieste, informo il direttivo del Circolo Operatori Rapallo che di recente il Comune di Rapallo ha dato incarico all’Università di Genova per la realizzazione di uno studio del traffico, che sarà estremamente utile per valutare la situazione nel suo insieme e mettere in atto correttivi e strategie per migliorare la viabilità a Rapallo e nel comprensorio.

Da decenni si ipotizza un’iniziativa come il progetto “Frecciabus”, tutto fino ad oggi era però rimasto solo sulla carta. Non voglio peccare di presunzione, ma sono il primo sindaco che ha cercato di affrontare la problematica relativa alla gestione degli arrivi dei pullman turistici sul territorio in maniera concreta, con obiettivo di decongestionare il traffico nelle vie più trafficate come via della Libertà, dove insistono diverse attività associate al COR.

Stiamo monitorando costantemente la situazione e raccogliendo i dati necessari per tirare le fila del progetto al termine della sua fase sperimentale. L’amministrazione comunale di Rapallo, assieme a quelle di Santa Margherita e Portofino, crede fermamente che il piano possa portare benefici al territorio. Stiamo parlando di un progetto complesso che di certo non vedrà i suoi frutti nel giro di una manciata di settimane. Ben vengano, quindi, segnalazioni e contributi da parte delle categorie commerciali pur se costruttivi e mirati a raggiungere l’obiettivo comune: una maggiore vivibilità e il miglioramento della qualità di vita per cittadini e turisti.

Carlo Bagnasco