Published On: Lun, Gen 11th, 2016

Trasporto ferroviario in Liguria: metropolitana leggera fino a Sestri Levante e miglioramenti per il servizio nelle Cinque Terre

Dopo mesi di mobilitazione da parte dei pendolari liguri, in particolare quelli del Levante e del Tigullio, e quelli che utilizzano i treni vero Milano, l’assessore regionale ai Trasporti Berrino accoglie la proposta di estendere la “metropolitana leggera”. La parola finale però -va detto- tocca ai dirigenti di Ferrovie dello Stato e Trenitalia.

Trasporto ferroviario, proseguono gli adeguamenti nella tratta delle Cinque Terre. E spunta l’idea di ampliare l’area di azione della “metropolitana leggera” fino a toccare Sestri Levante.
I sindaci delle località inserite nel Patrimonio mondiale Unesco e i rappresentanti del Parco nazionale chiedevano nuovi collegamenti dopo l’entrata in vigore, lo scorso 13 dicembre, dell’orario ferroviario cadenzato: in risposta alle problematiche evidenziate, due treni regionali nella fascia oraria più favorevole agli studenti, tra 13 e 13.30, uno in direzione La Spezia e uno in direzione Ponente, fermeranno in tutte le stazioni delle Cinque Terre.

«Inoltre – spiega l’assessore ai Trasporti Giovanni Berrino – abbiamo raccolto la proposta proveniente dal tavolo sui trasporti nelle Cinque Terre per uno studio di metropolitana leggera a più lungo raggio, che dalle Cinque Terre arrivi fino a Sestri Levante. Chiaramente sono necessari approfondimenti dal punto di vista tecnico-commerciale che richiedono un più ampio orizzonte temporale».

I vertici del Parco delle Cinque Terre si sono fatti carico di presentare una proposta di accordo commerciale sulla card Cinque Terre-Treno che consente di usufruire dei servizi ferroviari nelle Cinque Terre e di quelli offerti dal Parco. «L’obiettivo che ci siamo posti – aggiunge Berrino – è quello di poter finanziare la metropolitana leggera che oggi costa ai turisti 4 euro a corsa o 10 euro per tutta la giornata. È evidente che, con un dialogo civile, si riescono a trovare soluzioni positive per tutti, a cui la Regione si è detta favorevole, avendo ben presente la necessità di dare una risposta alle esigenze di mobilità complessivedi tutta la regione. Non dimentichiamo che siamo arrivati all’orario cadenzato e a questa nuova proposta di differenziazione dei flussi pendolari e turistici per le Cinque Terre, dopo un’estate tragica, con un servizio di bassa qualità e grosse lamentele da parte del territorio».
treni locomotore remembering 2

Stazione italiana

Stazione italiana 

Tecnologia: treno alevitazione sottovuoto ET3

Tecnologia: treno a levitazione sottovuoto ET3

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>