Published On: Ven, Gen 6th, 2017

Tre incendi attivi, a Lumarzo, Carasco e Sori

Dopo le forti piogge autunnali, in Liguria praticamente non piove da un mese, la terra è molto asciutta e il forte vento di questi giorni, sono stati l’esca ideale per innescare incendi, dovuti ai soliti scempiati che o per dolo o per trascuratezza somma, producono vere calamità, com’è avvenuto per esempio quest’estate a Sestri Levante, dov’è bruciato tutto il versante nord-ovest del Bracco.
Sono tre gli incendi boschivi che hanno colpito la Provincia di Genova in queste ore.
I Volontari della Protezione civile, sezione della Provincia di Genova, fanno il punto della situazione:
Incendio di Lumarzo (val Fontanabuona)
Dalle ore 08.30 di questa mattina sono in presidio e bonifica del perimetro 8 volontari del Coordinamento divisi in due squadre. Non ci sono più fiamme attive.
Incendio di Carasco
Questa mattina alle prime luci la situazione del fronte era di circa 800 mt spezzettati con un fronte lato Val Graveglia e l’altro lato Valle Sturla sempre nei pressi della località Paggi. Nessuna casa interessata dalle fiamme.
Coordinato dal DOS dei Vigili del Fuoco è intervenuto un canadair che allo stato attuale ha spento le fiamme. Sono 8 i volontari del Coordinamento Volontari della Protezione Civile che sono impegnati nella bonifica del perimetro molto esteso. Le operazioni continueranno tutta la giornata.
Incendio a Sori
Questa notte intorno alle 03.30 più focolai sono scoppiati nei boschi dietro la frazione di Capreno in Comune di Sori. Il volontariato è stato attivato alle ore 07.45 e sta intervenendo con 12 volontari
divisi in tre squadre.
In supporto e coordinato dal DOS dei Vigili del Fuoco è intervenuto l’elicottero della Regione Liguria.
Sono in atto le operazioni di bonifica, circa un ettaro la parte boschiva interessata.