Published On: Ven, Mar 9th, 2012

Troppo cara la scuola “pubblica”, risposte di De Marchi al comitato

Domani l’amministrazione comunale di Santa Margherita incontrerà il neo-comitato contro gli aumenti scolastici. Durante l’incontro, richiesto dalla stessa amministrazione, verrà posta in discussione un’ipotesi alternativa di riordino tariffario al quale il Sindaco e i suoi collaboratori hanno lavorato in questi giorni. “Comprendiamo le famiglie – spiega il Sindaco Roberto De Marchi –
e desideriamo aprire un tavolo di lavoro che produca scelte condivise. La nascita di queste formazioni è un dato positivo, una richiesta di partecipazione che siamo felici di recepire”.

Il sindaco ha poi precisato che si deveevitare di mettere in contrapposizione la spesa turistica con la spesa per i servizi: “…Rispetto a chi ci ha preceduto,  abbiamo molte meno risorse da destinare a eventi, promozioni e cultura, e questo ci dispiace perché vorremmo sostenere con ancora più forza il tessuto commerciale. Crescita economica e aumento dell’occupazione sono i primi servizi sociali di cui Santa Margherita ha bisogno. Porteremo la questione in consiglio comunale presentando numeri
inequivocabili. Ogni anno, dal 2009, siamo costretti a operare tagli che partono proprio da questi settori, ormai ridotti all’1 % del bilancio complessivo. Se diamo la percezione di investire cifre troppo alte, è perché a fronte dei minori investimenti realizziamo un alto numero di iniziative, alcune delle quali registrano un successo di pubblico clamoroso, che ha fatto persino notizia sulla stampa americana. Spendiamo troppo? No, spendiamo meglio”.

La spesa turistica, del resto, è già oggi pari a 1/13esimo di quella sociale, che a Santa Margherita, per quantità e qualità,  si mantiene su livelli invidiabili rispetto a molte altre località. Una di queste è la vicina Rapallo. “Alcune tariffe dei nostri servizi, ad esempio centri estivi e asilo nido, sono di gran lunga inferiori a quelle che pratica il comune a noi vicino. La nostra mensa offre una gamma di cibi biologici e certificati superiore. Ricordo anche all’assessore Castagneto, che nei giorni scorsi ha rilasciato dichiarazioni avventate, che molte famiglie di Rapallo si rivolgono alle strutture di Santa Margherita: alla ludoteca, al centro di
aggregazione, alla biblioteca, ai centri estivi e  all’asilo nido. Tragga da sè le conclusioni, e si preoccupi piuttosto di contenere i costi, eccessivi, della struttura burocratica interna al distretto socio-sanitario 14”.

Non chiude la scuola di Corte
“In questi giorni, in città, si stanno rincorrendo voci su una possibile chiusura del plesso scolastico del quartiere di Corte. Desidero precisare che si tratta di voci false e infondate“. Queste le parole con cui il Sindaco, Roberto De Marchi, intende rassicurare la cittadinanza sulla volontà dell’amministrazione comunale: mantenere nella scuola di “Nozarego Basso” tutti i servizi attualmente esistenti. “Per diversi anni ancora i numeri dovrebbero confortarci e giustificare l’esistenza di almeno tre sezioni (esclusa la multiclasse di San Lorenzo della Costa, n.b.), due presso la scuola elementare “A.R. Scarsella” e una, appunto, in quella di Corte.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>