Published On: Mer, Gen 11th, 2017

Un caso di meningite e uno di encefalite al Pronto soccorso di Lavagna

Nella giornata di Mercoledi 11 gennaio sono transitati presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Lavagna due casi di sospetta meningite. I due episodi seguono a quello della donna di Chiavari ricoverata al San Matino e ora in via di guarigione.

Al fine di evitare il diffondersi di errate informazioni e di rassicurare la popolazione del Tigullio con riferimento ai suddetti  casi, la ASL4 precisa quanto segue:

  • Il primo caso non è risultato affetto da meningite. Si tratta di un uomo di 59 anni che è risultato affetto da encefalite virale  ed é stato ricoverato  presso il reparto di Neurologia dell’Ospedale di Lavagna. Gli accertamenti di laboratorio hanno escluso forme di meningiti batteriche: né da meningococco di tipo B e C, né da pneumococco, né da altre forme batteriche.
  • Nel secondo caso si tratta di un uomo di circa 43 anni, trasferito nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale di La Spezia, con diagnosi di meningite da pneumococco.

Da  sottolineare  che si tratta in entrambi i casi di forme non contagiose per cui non è necessario effettuare alcuna profilassi con antibiotici.

Sono state comunque poste in atto le procedure previste per la sorveglianza, la notifica e la sicurezza sia degli operatori che della popolazione.