Published On: lun, Lug 9th, 2018

Un ricordo di Maddalena Merello “Manin”, regina del chiosco di Rapallo

Riceviamo da Nadia Molinaris questo ricordo di Maddalena Merello ved. Schiaffino, che col suo vivere e lavorare ha costruito insieme al marito, un pezzo di storia importante di Rapallo, non solo per il suo chiosco in Passeggiata a mare.

Ciao Manin…
il tuo nome è Maddalena, ma pe’ nui âtri, tei MANIN, a muè de Giorgio, a muè de tutti

“Sarai sempre lì nel tuo chiosco come una delle più belle cartoline di Rapallo, con le carrozze dei cavalli e i calessi dei poni, in una passeggiata mare in bianco nero, senza verande, con belle auto parcheggiate, uomini col cappello e signore al loro braccio. Lì dove si sentiva il profumo del mare, quando nel tuo chiosco si gustava il pesce e un bicchiere di vino…  e dove  noi bambini degli anni ’50 venivamo a bere un bicchiere di spuma. Oggi vogliamo immaginare che tra le nuvole ti stesse aspettando l’ultima  carrozza con chi hai amato e che mentre si avvia  verso quell’angolo di paradiso in cui entrano solo le persone, che come te hanno lasciato la loro immagine scolpita nei  cuori, ci saluti, sempre col tuo sorriso, sorseggiando un ultimo spritz. Ciao Muè Manin, che le nubi si dissolvano al nitrito del  cavallo e scorgendo il sorriso della nostra Vergine di Montallegro, il tuo viaggio sia dolce come il  nostro affetto, che ogni giorno, passando davanti al tuo chiosco, diventerà un saluto.”