Published On: Mar, Lug 30th, 2013

Un treno in tubo sotto vuoto e a levitazione magnetica: 6500 km all’ora

Mentre noi agonizziamo nell’impotenza burocratica che uccide le idee e l’iniziativa, negli USA la creatività tecnologica corre -è il caso di dirlo- come un treno. Più di un treno ad Alta velocità, per dirla tutta.
A 6500 kmh, in una specie di metropolitana sotto vuoto, al cui interno un mini treno a levitazione magnetica (cioé sospeso nel vuoto, ma agganciato a binari) è in grado di viaggiare da Washington a Pechino in 2 ore. Ne parla Stella Nova.
Il progetto non è opera di uno scrittore di fantascienza, ma di un’azienda – la ET3– guidata da un ingegnere, David Oster, che si occupa di ETT (Evacueted Tube Transport) fin dal 1999.  Si tratterebbe di costruire un tunnel di oltre 10.000 km., un’opera che per noi italiani ed europei sarebbe impossibile, perché soltanto di pratiche burocratiche ci vorrebbero 500 anni, cui sarebbero da aggiungere altri 1000 anni di guerriglia e scontri con i No ETT…

Ma nel resto del mondo sono pragmatici, parolina magica che mette a tacere le nostre idiozie. Basterebbe pensare a un fattore, prima di fare gli scettici nullafacenti all’europea: che nel XVIII secolo, se qualcuno avesse parlato di andare in treno dal Mare della Cina fino a Lisbona a bordo di una carrozza di ferro spinta non da cavalli ma dal fuoco, sarebbe stato preso per pazzo. Invece -un secolo dopo- tutto questo esisteva, e come.

Di più, negli Stati Uniti il progetto ETT non è solo in mano di Olster, ma anche in quelle di Elon Musk, creatore di PayPal, fondatore di Tesla motors e Solar city, entusiasta fautore del progetto Marte con Space X, alternativo alla NASA. Musk ha di recente proposto a Obama una metropolitana Los Angeles-San Francisco, denominata Hyperloop, che per 6 miliardi, cioé lo stesso prezzo del progetto californiano basato sull’Alta Velocità “tradizionale”,  viaggia al doppio della velocità dei treni, con tempi di percorso di mezz’ora.

Il sistema a levitazione magnetica sotto vuoto, cioé senza attriti, costa quindi già ora meno della AV e -grazie alla quasi totale mancanza di attrito- consuma meno energia, pur essendo enormemente più veloce dei jet.

Il progetto Hyperloop sarà presentato al mondo il prossimo 12 agosto. Avvertimento per gli scettici: la Terra non è piatta.

ET3 treno a levitazione sottovuoto

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    Infatti la notizia è data come stimolo, per avere più coraggio di un moscerino, nello sviluppo. Mentre noi discutiamo sulla Tav, in Francia e Spagna ci sono reti complete Tav, altro che la Milano Napoli, e ben altro che il progetto di Elon Musk

  2. Rundo fabio ha detto:

    Sviluppando tecnologia sempre più attenta alle esigenze delle persone per gli spostamenti a lunga distanza ,volevo complimentarmi con L azienda che ha sviluppato questo nuovo progetto innovativo ;peccato che in Italia non si sviluppi nulla…..poche
    Menti poco sviluppo

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>