Published On: Ven, Giu 23rd, 2017

Una passeggiata storica -in tranquillità e al fresco dei monti- a villa Celle

Domenica 25 giugno proponiamo una meravigliosa passeggiata nel passato, per scoprire la storia del borgo di Villa Cella, piccola frazione di Rezzoaglio di origine medievale, quando a partire dal XII secolo qui si insediò il cenobio benedettino di San Michele di Pietramartina.

Accompagnati da Stefano, esperto di storia e tradizioni locali, ripercorreremo le vicissitudini della piccola comunità monastica che per più di duecento anni ha presidiato questo punto strategico di passaggio dei traffici commerciali lungo la via più breve di collegamento tra il mare e le valli dell’entroterra, fino ad arrivare agli eventi più recenti che hanno caratterizzato la vita del borgo. E poi, attraverso noccioleti secolari che conducono fino alla riva di un fresco torrente, andremo alla ricerca di un antichissimo mulino, per poi sostare per una piacevole pausa con pranzo al sacco.

La giornata tra i tesori della Val d’Aveto proseguirà nel pomeriggio, per chi lo vorrà, a Santo Stefano d’Aveto, alla scoperta dei sapori del territorio esposti alla manifestazione enogastronomica San Ste DiVino, che propone assaggi di specialità della cucina locale e degustazioni di vini, oltre alla prima edizione della competizione dilettantistica della Val D’Aveto dedicata alla preparazione del pesto al mortaio.

L’escursione a Villa Cella, che partirà domenica 25 giugno alle 9:30 dall’area attrezzata di Farfanosa, rientra tra le iniziative promosse dal Consorzio turistico “Una Montagna di Accoglienza nel Parco” nell’ambito del progetto europeo “Tesori Nascosti del Mediterraneo” per la valorizzazione di nuove forme di turismo lento che accompagnino dolcemente alla scoperta del territorio attraverso il suo patrimonio di cultura, storia, tradizioni, sapori e natura. La partecipazione è gratuita previa iscrizione obbligatoria entro sabato 24 giugno contattando la segreteria del Consorzio (tel. 334.6117354, e-mail info@unamontagnadiaccoglienza.it).

Per l’ingresso a San Ste DiVino sarà necessario munirsi di un bicchiere da degustazione previo pagamento alla cassa di 10 euro.