Published On: Ven, Set 11th, 2015

Va a Massimo Cacciari il premio Isaiah Berlin

Massimo Cacciari, noto filosofo, accademico e politico italiano, ha vinto a Santa Margherita ligure il Premio Isaiah Berlin 2015 nel corso del tradizionale appuntamento di Villa Durazzo, organizzato dal Comune e dal Centro Internazionale di Studi Italiani dell’Università di Genova.
A rappresentare il Comune di Santa Margherita vi era il vice Sindaco Cozzio (il sindaco era impegnato), il quale ha sottolineato la consolidata amicizia tra la città e il Centro Studi Italiani, presente da molti anni nel comune del Tigullio.

Il vice Sindaco ha inoltre auspicato altre occasioni di incontro con Massimo Cacciari. Il filosofo ha espresso il pensiero di Berlin su un tema molto attuale: il futuro dell’Europa. Berlin aveva una visione federale del nostro Continente, ha delineato l’Europa come un arcipelago ed ha cercato le affinità e le differenze tra le vaie isole. Per Cacciari la sfida attuale è riuscire a mantenere le proprie identità senza rinchiudersi in se stessi. Berlin, come ha detto Cacciari, considerava la presenza di un conflitto non un male di per sé, anche se in questo momento vi è molta tensione tra le nazioni del Nord e quelle mediterranee. “Il delitto diventa mortifero quando non lo si comprende e non lo si affronta”. Cacciari ha poi aggiunto che i conflitti umani non sono come un puzzle, e chi propone soluzioni semplici è un demagogo. “Quando vi è un cambiamento d’epoca, come in questo momento, – ha concluso Cacciari – non è detto che chi parte non naufraghi, ma di sicuro chi rimane rinchiuso nel proprio porto verrà spazzato via“.

Massimo Cacciari

Massimo Cacciari

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>