Published On: Mer, Ott 30th, 2013

Val Fontanabuona nel caos per le nuove piogge

Non del tutto atteso, il nubifragio che ha colpito la Fontanabuona questa mattina ha mandato completamente all’aria la viabilità alternativa attraverso Carasco, dov’è caduto il ponte per la valle. Il ponte “azzurro” è stato chiuso per misura precauzionale (ma si può andare avanti così, con i ponti che non si sa se reggeranno oppure no, a duemila anni dai ponti costruiti dai romani?). Molti fontanini hanno dovuto rinunciare a recarsi al lavoro o a scuola, visto che l’unica via aperta era quella attraverso il passo di Leivi, dove comunque si sono formate lunghe code di auto.

In tarda mattinata il ponte azzurro è stato riaperto. Nel frattempo è mancata la luce in molte località e si sono avute nuove frane, per esempio a Costa di Cornia.

Oggi pomeriggio arriveranno i vigili urbani di Genova per gestire il traffico attraverso Carasco, e la cosa dà l’idea del caos che governa tutto il Tigullio, per il quale serve un protocollo di lavoro amministrativo condiviso, agile e non burocratico. Siamo alla follia che si deve attendere la Provincia (morente) per attivare un semaforo per il senso unico alternato sul ponte Azzurro. Follie che nemmeno i Borboni raggiunsero

Altra misura del disastro, la chiusura “precauzionale” del ponte della Maddalena tra Lavagna e Chiavari, quello di Calvari e la strada di Verzi di Lorsica (dove si temono frane). Allagamenti a Cicagna. Si intervenga presto sui ponti a rischio crollo!

La Croce Verde comunica che a seguito del nubifragio che ha colpito questa mattina la Val Fontanabuona, nell’entroterra chiavarese,  i Volontari del Gruppo di Protezione Civile della Croce Verde Chiavarese – Prociv-Arci sono intervenuti lungo le sponde del fiume Entella per monitorare il corso d’acqua che rischiava di esondare ed hanno collaborato con la Polizia Municipale di Chiavari per la chiusura al transito del Ponte della Maddalena.

tigullio e fontanabuona

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Pietro ha detto:

    Per ovviare alle code generate dal semaforo posto dal “ponte blu” perché non fare come dalle gallerie di Moneglia ?
    Tutti sanno che il verde scatta ad una determinata ora e si evitano delle stupide code…

  2. Giovanni Arado ha detto:

    L’autobus non può transitare a pieno carico sul ponte azzurro, i passeggeri scendono prima del ponte, lo attraversano a piedi e risalgono dopo. Peccato che l’autobus transita vuoto sul ponte mentre lo attraversano anche i passeggeri, per cui il peso che transita sul ponte è esattamente identico a quello dell’autobus con i passeggeri a bordo. Mi è stato detto che si fa così per diminuire i tempi !!!!!! Ma hanno pagato un consulente per arrivare a questa soluzione?????

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>