Published On: Mar, Apr 9th, 2013

Valentina Ghio critica Sivori su IMU e altri punti della campagna elettorale

Proponiamo integralmente un comunicato stampa della candidata sindaco del Pd Valentina Ghio. Si tratta di risposte a soluzioni prospettate dal candidato civico Massimo Sivori.
Eccoci davanti all’ennesima speculazione ideologica sui cittadini. Massimo Sivori, con la sua dichiarazione sull’IMU, svela definitivamente il suo metodo dello “spararla più grossa”. Anche Sestri ha chi promette cose irrealizzabili con la speranza che qualcuno ci creda,  facendo leva sulle difficoltà reali (quelle sì) dei cittadini.

Proporre il 2 per mille è una proposta che si commenta da sola, tanto valeva che Sivori proponesse la restituzione, di tasca sua, di questa imposta. 

Con questo intervento (come già in altri casi peraltro) Sivori dimostra di non aver alcuna conoscenza di come si amministra un Comune: intanto  evidentemente non sa che bisogna modificare l’IMU per il 2013 entro fine mese o più probabilmente ritiene che si debbano aspettare le elezioni amministrative e non modificare le aliquote per quest’anno. Io invece ribadisco ancora una volta che bisogna fare uno sforzo importante per ridurla subito, senza far saltare i conti del Comune e senza ridurre i servizi.

Capisco che chi propone di dare 30 milioni di garanzie per un comune che ha un bilancio di 28, non abbia molta consapevolezza di come funzionano un Comune e i bilanci, quindi non dovrebbero stupirmi più di tanto queste vuote dichiarazioni.

Sivori prometta pure quello che crede tuttavia lo inviterei a spiegare dove intenderebbe tagliare quel milione e mezzo di euro in meno (derivante solo dal taglio della prima casa), che verrebbero a mancare nelle casse del Comune: forse ai servizi sociali? O all’ambiente o dove altro ancora? 

Capisco che sia molto più facile essere lapidari nelle dichiarazioni e nei giudizi a mezzo stampa, che nel confronto a cui mi pare voglia sfuggire: a questo proposito, invito il candidato del PDL ad un confronto pubblico sui temi del sociale e del sostegno alle famiglie, su come si riorganizzano i servizi, incrementandoli, con il 40 % di risorse in meno: sono a disposizione.

Valentina GHIO
Valentina Ghio

Displaying 2 Comments
Have Your Say
  1. Roberto Santi ha detto:

    Ho lanciato per primo (sui Mugugni di Sestri levante di Facebook) l’idea di un confronto con gli Amministratori degli anni ’90: primo per chiarire come sono andate le cose, secondo per consentire ai nuovi Amministratori di ripetere gli errori (quanti!!!) del passato. So che non ne ho titolo, ma raccolgo lo stesso la sfida di Valentina per riproporre quella Assemblea con la prima Giunta Chella. Io sono disposto. Aspetto solo qualcuno che si faccia carico dell’organizzazione. Auguri a tutti i Candidati

  2. Rino ha detto:

    Come si amministra un Comune,credo che Sivori ne disconosca le regole.E questo è certo. Ma chi per anni (e sono tanti) lo ha amministrato mi consta che non è meglio di colui che disconosce il tutto. Per cui dicendolo con parole sottatte alla lirica: ” questo o quello per me pari sono….”. In quanto a pagare di tasca propria i danni che si vogliono addebbitare,facendo pagare meno ai cittadini,l’attuale giunta deve stare molto attenta ad introdurre questo argomento, perchè i danni provocati al paese ” da chi sa amministrare ” si sono dimostrati irreversibili (case non per i residenti, fogne che non vanno rispetto a quanto costruito,depuratore insistito a fare in zona centralissima e turisticamente apprezzata,la Mediaterraneo che non rende come dovrebbe,e tante altre bellissime cose che neanche nell’Africa più profonda (e mi scuso con l’Africa) sarebbero state concesse,ecc,ecc.). Adesso tutti fanno la mammoletta, accusandosi l’un l’altro nel fare e nel non fare. Per cui come diciamo in Liguria:”u ghe n’è pe l’ase e pe chi u mena”.

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>