Published On: mer, Nov 28th, 2018

Valeria Corciolani col Giulia Cancedda jazz trio al Wylab

LA SCRITTRICE E ILLUSTRATRICE CHIAVARESE VALERIA CORCIOLANI PRESENTA “A MALI ESTREMI”, TERZO CAPITOLO DELLE AVVENTURE DELL’ISPETTORE JULES ROSSET E DELLA COLF ALMA.

APPUNTAMENTO A INGRESSO LIBERO VENERDÌ 30 NOVEMBRE ALLE 17,30
VIA GAGLIARDO 7 A CHIAVARI

Venerdì 30 Novembre 2018, alle ore 17,30, il settimanale online Piazza Levante (piazzalevante.it) e Wylab (wylab.net) organizzano un incontro con la scrittrice e illustratrice chiavarese Valeria Corciolani.

L’autrice dialogherà con Alberto Bruzzone. L’appuntamento, a ingresso libero, è presso la sede di Wylab, in via Davide Gagliardo 7 a Chiavari.

Intrattenimento musicale a cura del Giulia Cancedda Jazz Trio.

 Valeria Corciolani, scrittrice tra le più amate e di successo degli ultimi anni, presenterà al pubblico il suo ultimo romanzo giallo “A Mali Estremi”, terzo capitolo della saga dedicata all’ispettore Jules Rosset e alla colf Alma, che proprio a Chiavari vivono le loro avventure e devono decifrare i loro misteri.

Il libro arriva dopo i successi di “Acqua Passata” e “Non è tutto oro”. Tutti e tre i volumi sono editi da Amazon Publishing. Al termine dell’incontro, l’autrice sarà disponibile per firmare copie del suo libro.

Il pomeriggio sarà allietato dal concerto dal vivo a cura del Giulia Cancedda Jazz Trio. Proprio come Valeria, anche Giulia, cantante e musicista, è una dei talenti migliori della città di Chiavari.

A Wylab sarà in formazione con Dino Cerruti al contrabbasso e Loris Tarantino al pianoforte.

L’autrice: Valeria Corciolani è nata e vive a Chiavari, con marito, due figli, un geco e un gatto che divora “pane bianco liscio” come Elwood dei fratelli Blues. Lavora come illustratrice e conduce corsi nelle scuole per avvicinare i bambini all’arte e alla creatività. Zitta zitta, si mette a scrivere e nel 2010 pubblica per Mondadori il suo primo romanzo, “Lacrime di coccodrillo”. Nel 2012 si cimenta con il racconto “Il gatto l’Astice e il cammello” (Antologia Giallo Panettone, Mondadori) e si diverte moltissimo, tanto che ne scrive un altro, “Mephisto” (Antologia “Animali noir”, Falco Editore). Conosce e s’innamora della grande ed effervescente famiglia di Emma Books: con loro pubblica “Il morso del ramarro” e diversi altri titoli. Quindi, con Amazon Publishing prende vita il ciclo de “La colf e l’ispettore”, giunto alla terza avventura.

La scheda del libro: È una fredda sera di metà dicembre quando alla “Radici & Figli”, azienda di arte sacra, divampa un incendio. I resti di un cadavere carbonizzato e una misteriosa scritta in arabo sono gli elementi con cui l’ispettore Jules Rosset si ritrova a fare i conti. Come se non bastasse, Alma ha altri pensieri per la testa. Per fortuna il Natale si avvicina e Rosset può approfittarne per riappropriarsi della sua collaboratrice più preziosa insinuandosi nelle pieghe più imprevedibili di questa misteriosa vicenda. A mali estremi, estremi rimedi.

Wylab, la sede nell’ex liceo Delpino