Published On: Ven, Gen 15th, 2016

Vandalizzati altri tre treni nel Levante

Diramato da Trenitalia un comunicato stampa circa il danneggiamento di tre vagoni ferroviari nella giornata di mercoledì 13 gennaio sulle tratte La Spezia-Genova, Savona-Sestri Levante e Genova-La Spezia. In tutti e tre i casi sono stati sfondati vetri dei finestrini o delle porte intercomunicanti interne.

Il personale di Trenitalia ha messo in sicurezza le carrozze che sono state chiuse al pubblico prima di essere poi fermate per riparazione nelle officine aziendali. Di conseguenza ben dieci convogli regionali nelle giornate di mercoledì e seguenti hanno dovuto circolare con un vagone in meno, con immaginabile aggravamento delle abituali condizioni di disagio per i pendolari. Il costo delle riparazioni per atti vandalici nel corso dell’anno 2015 ha raggiunto l’ammontare di 800.000 €.

Senza soffermarsi sull’ovvia condanna di un gesto indifendibile e ingiustificabile, viene comunque spontaneo domandarsi se una simile spesa non sarebbe più giustificata a monte, con un investimento di entità comparabile teso al potenziamento del personale di sicurezza. Se è pur vero che ciò non necessariamente scongiurerebbe il verificarsi di tali incidenti (anche un controllore non può essere ovunque allo stesso momento), di certo il maggior deterrente per gli utenti sprovvisti di titolo di viaggio rimpinguerebbe le casse dell’azienda e potrebbero rendersi disponibili carrozze sostitutive in situazioni del genere.

Ci auguriamo in ogni caso che questo episodio non preluda a recidive da parte degli stessi vandali (contro i quali è stata sposta la consueta denuncia contro ignoti) o emulazione da parte altrui.

Una delle carrozze vandalizzate

Una delle carrozze vandalizzate

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>