Published On: Gio, Ago 18th, 2016

Venerdi 12 agosto doppio imperdibile concerto per la rassegna Jazz on Air

Dopo il successo del primo concerto con Francesca Tandoi European Trio, che ha affascinato il pubblico di piazza Fenice venerdì scorso, e dopo la possibile crescita del movimento jazz nel Tigullio (con un nuovo club di appassionati, vedi sotto), arriva un doppio concerto della rassegna Jazz on Air.
Venerdì, 19 agosto, a partire dalle ore 21.30, infatti, le bacchette di Lorenzo Tucci incroceranno il sax di Max Ionata: ritmo, swing e musica di qualità.

Lorenzo Tucci -batterista noto anche all’estero- presenta il nuovo cd “Sparkle”, affiancato dal pianista Luca Mannutza e dal giovane Luca Fattorini. Tucci insieme a Fabrizio Bosso (che sarà a Chiavari il 26 agosto) e a Daniele Scannapieco fonda gli High Five 5tet, considerati la migliore formazione jazz degli ultimi dieci anni, al loro attivo sei CD tra cui un live registrato al Blue Note di Tokyo, uno dei templi del jazz mondiale. Proprio con gli High Five Tucci incontra il crooner Mario Biondi col quale registra “Handful of Soul” album del 2006 che collezionerà ben tre dischi di platino. Ha collaborato con artisti del calibro di Phil Woods, Tony Scott, Ronnie Cuber, George Garzone, Mark Turner, Tim Warfield, Emmanuel Bex, Kirk Lightsey, George Cables, Joanne Brakeen, Fabrizio Bosso, Massimo Urbani, Danilo Rea, Enrico Pieranunzi, Enrico Rava, Flavio Boltro, Giovanni Tommaso, Mario Biondi, Max Ionata, Maurizio Giammarco, Stefano Di Battista, Dado Moroni, Rosario Giuliani, Daniele Scannapieco e molti altri.

Max Ionata è considerato uno dei maggiori sassofonisti italiani della scena jazz contemporanea. A Chiavari presenterà i brani del nuovo cd Rewind, registrato con Alberto Gurrisi all’organo hammond e Frits Landesbergen alla batteria, apprezzatissimo dal pubblico chiavarese accanto a Francesca Tandoi. Classe 1972, Max Ionata è considerato uno dei maggiori sassofonisti italiani della scena jazz contemporanea, che in pochi anni ha conquistato l’approvazione di critica e pubblico, riscuotendo sempre grandi successi in Italia e all’estero. Ha all’attivo la pubblicazione di oltre settanta dischi e collaborazioni con musicisti italiani ed internazionali.
Ha suonato nei più importanti jazz club e jazz festivals al mondo e ha collaborato con grandi musicisti tra i quali: Robin Eubanks, Reuben Rogers, Clarence Penn, Lenny White, Billy Hart, Alvin Queen, Joe Locke, Anne Ducros, Steve Grossman, Mike Stern, Bob Mintzer, Bob Franceschini, Hiram Bullock, Joel Frahm, Miles Griffith, Anthony Pinciotti, Jon Cowherd, John Benitez, Dino Piana, Roberto Gatto, Dado Moroni, Stefano Di Battista, Gegè Telesforo, Giovanni Tommaso, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Enrico Pierannunzi, Mario Biondi, Ornella Vanoni, Sergio Cammariere, Renzo Arbore e molti altri. Si è esibito in Giappone, Cina, Olanda, Inghilterra, Francia, Polonia, Spagna, Portogallo, Serbia, Svizzera, Danimarca, Germania, Emirati Arabi, Kuwait, Perù, Stati Uniti d’America. Tra i riconoscimenti internazionali:
Il premio “Massimo Urbani” per la sezione fiati nell’anno 2000
Il primo premio al Concorso Nazionale di Jazz “Baronissi” nell’anno 2000
Il premio del pubblico al concorso internazionale “Tramplin Jazz D’Avignon” in Francia nell’anno 2002.
Il premio “JAZZIT AWARD” 2012 come miglior sassofonista tenore italiano.
Il premio “JAZZIT AWARD” 2013 come miglior sassofonista tenore italiano.
La rivista giapponese “Jazzlife”, oltre ad avergli dedicato un importante spazio all’interno del numero speciale “Jazz horn 2010” con un’intervista, lo ha segnalato come: “uno di quei sassofonisti che hanno aperto una nuova frontiera nel jazz”.

Il concerto sarà ad ingresso libero e nell’ambito della serata ci sarà la possibilità di sottoscrivere il progetto per la realizzazione di un Jazz Club Chiavari. In piazza Fenice sarà presente un gazebo, dove si potranno lasciare i propri recapiti al fine di essere “censiti” come appassionati di jazz e soprattutto come potenziali soci di una futura associazione culturale, come spiega lo stesso Rosario Moreno: “Con lo scopo principale di riuscire ad organizzare sul territorio una stagione concertistica, soprattutto nel periodo invernale…  Ciò attraverso la realizzazione di concerti musicali dal vivo ed eventi culturali, seminari e workshops di musica, attività divulgativa di carattere culturale.” loc jazz on air

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>