Published On: Gio, Apr 4th, 2013

Venti di guerra nucleare in Nord Corea, ma il mandante chi è?

Il Nord Corea ha quasi dichiarato guerra agli Stati Uniti, con un via libera a un attacco nucleare.  Vedremo in queste ore quale sarà la risposta del presidente USA Barack Obama.
Da anni diciamo che nel mondo ci sono alcuni pazzi. Uno di questi era Hugo Chavez (adorato dai media nostrani, nonostante le sue connivenze con un fascista come Norberto Ceresole). Un altro è il regime iraniano (che ne ha combinate troppe per essere osannato). Sui Kim del Nord Corea, tra gli ultimi dittatori comunisti allo stato puro (nel senso di affamatori del proprio popolo, vedere le mie cronache del 2009) poco si diceva e nulla si sa.

Pertanto sono sicuro che domani, dopo l’ultima minaccia di guerra con tanto di sparata nucleare dei nordcoreani, ci sarà un gran cancan, ma poco o nulla di analisi, almeno sulla inesistente stampa italiana.

Eppure basterebbe porsi una domanda: “Chi è che ha mandato avanti il Nord Corea, in questa aggressività improvvisa contro il Sud Corea e gli Stati Uniti?

Poi, basterebbe ricordarsi che il Nord Corea ha inviato tecnologia nucleare in molte nazioni, a partire dall’Iran.
Ma ci sarebbe anche molto da dire sulla vicinanza dei suoi confini con la Cina, e sul recente incontro del BRICS, che ha sancito un passo avanti verso la fine del dollaro come moneta di scambio internazionale (inizieranno proprio Cina e Brasile, a commerciare tra loro senza uso del dollaro come moneta di transazione).

In sintesi, SE ci sono mandanti possibili per un governo che è -va ripetuto- assolutamente pazzo, ALLORA sono da cercare tra il fondamentalismo arabo sunnita (area al qaida) o sciita (Iran in funzione anti strike).
In alternativa, si può pensare a una forma di pressione di Cina (e Russia?) sugli USA. Sperando appunto che solo di pressione si tratti.
nord corea-anteprima-400x274-543988

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>