Published On: Mer, Apr 24th, 2013

Vicesindaco Calabrò: dati positivi su parking, spiagge, stazione, asfalto

Lista civica Calabrò

Lista civica Calabrò

Il vicesindaco di Sestri Levante Giorgio Calabrò (con delega ai Lavori Pubblici e ai Servizi tecnologici) sabato prossimo presenterà la sua lista civica in appoggio alla candidatura di Valentina Ghio come sindaco.
Nel giorno di un attacco del Pdl in merito al piano edilizio nelle aree ferroviarie (vedi sotto), arrivano le repliche di Calabrò.
“Non vorrei adottare il linguaggio da samurai tipico delle campagne elettorali, cosa che non appartiene alla mia cultura cristiana e pragmatica. Cerco di trovare le soluzioni migliori, e credo che i dati e i fatti debbano essere sottoposti all’attenzione della cittadinanza, che solo così può giudicare e scegliere al meglio.”

Uno dei dati che più saltano all’occhio a Sestri è quello sulle molte piste ciclabili, che però sono spesso spezzate tra una e l’altra. Manca anche un loro collegamento diretto con le scuole…
E’ vero, ma alla fine si farà ciò cui miriamo: una città che sarà tutta interamente ciclabile. Ci si guardi intorno e si facciano dei paralleli nel Tigullio, prima di sparare ad alzo zero. Si calcoli anche che dobbiamo  decidere alcune soluzioni viarie non da poco -prima di completare le ciclabili. Ad esempio il tratto di Aurelia lungo il Parco urbano…

..Ancora non si è scelta un’opzione?

Quest’estate sicuramente l’Aurelia sarà transitabile. Nel frattempo stiamo facendo rilevazioni sui volumi di traffico in via Nazionale e in via Terzi-via Nazionale, per capire se il traffico potrebbe ingolfarsi con la soppressione del rettilineo
Altrimenti c’è la sua soluzione: ricoprire a costo basso l’Aurelia così da salvare capra (evitare ingorghi d’estate, nei week end e nelle ore di punta) e cavoli (la continuità tra un lato e l’altro del parco):

E’ una soluzione a basso costo che evita scavi molto complicati in una zona ricca di falde e permette alla città di resistere ai volumi di traffico prevedibili nell’arco di decenni, a meno che risulti conveniente l’altra soluzione. Ma anche lì non decide il primo che passa, decidono i dati scientifici“.

Sempre per quanto riguarda le strade, il vicesindaco ha appena appaltato due lotti distinti riguardanti le asfaltature, per importi rispettivamente di € 200.000,00 e € 98.000.  I lavori sono finalizzati a risolvere le criticità al piano viabile prodotti dall’usura e da una stagione invernale particolarmente dannosa.
Abbiamo avuto danni ovunque: l’acqua ha scavato una buca in una galleria per Moneglia, e non c’era modo di sistemarla. Eseguiremo i lavori a regola d’arte, non con soluzioni tampone a freddo, ma con asfalto a caldo. Circa 10.000 mq.  di tappeto in conglomerato bituminoso ricopriranno molte vie del centro cittadino e delle frazioni, in base a un progetto dell’Ufficio tecnico comunale“.

I parcheggi?
Entro i prossimi mesi ci saranno ben 440 nuovi posteggi. In via Baden Powell (la nuova strada parco) entro giugno saranno ricavati 200 posti auto vicini alla linea ferroviaria. Altri 240 arriveranno dalla risistemazione della Stazione“.

…A questo proposito oggi è arrivato un comunicato di critiche da parte del Pdl di Sestri Levante (vedere l’articolo di Gloria Carabbio)
“… Su questioni tecnico-giuridiche deciderà il TAR. Io dico che in quell’operazione noi alla fine non abbiamo speso nemmeno i 900.000 euro preventivati. Infatti il costruttore per i parcheggi e la palazzina posta nelle aree ex ferroviarie realizzerà come oneri di urbanizzazione qualcosa di molto utile per la città: il Comune avrà un parcheggio interamente pubblico da 240 posti, sacrosanti per turisti, pendolari e residenti in viale Mazzini e altre zone vicine. Nella palazzina da costruire poi tutto il piano terra sarà del Comune: prevediamo di realizzare lì un Ufficio turistico pubblico che integrerà quello di piazza Sant’Antonio, e offrirà un servizio indispensabile per una città a vocazione turistica.
Infine, Sestri Levante in cambio di quella costruzione otterrà gratuitamente un’altra opera sacrosanta: la sistemazione -finalmente in decoro- di tutta piazza della Stazione, dalla quale saranno eliminate gran parte dei posteggi e che vedrà panchine, spazi verdi e una fontana, oltre all’area parking a lato della stessa piazza. … Tra l’altro con questa operazione tutta la proprietà della piazza della Stazione ora è passata al Comune a euro zero, mentre finora era in capo a Ferrovie dello Stato. ”

Sulla nuova spiaggia di Sant’Anna il consenso sembra unanime…
Ora abbiamo una spiaggia enorme a disposizione: si dovrà aspettare l’arrivo di qualche mareggiata perché lo strato pietroso si stabilizzi e lo si possa ricoprire di sabbia [meglio se simile a quella tradizionale di pino, ndr]. 
Con la crisi di questi anni, che ha colpito severamente i Comuni, abbiamo realizzato alcune opere importanti senza intaccare i conti e con la massima trasparenza. Non è poco. ”

ponente horizont

 

Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. GIUPPINO ha detto:

    con la prima mareggiata al parking di s.anna ne vedremo delle belle!! Cosa ci racconta l’assessore sulla deviazione che esiste da oramai 2 anni a borgo renà prima di imboccare le gallerie per moneglia?

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>