Published On: Lun, Apr 29th, 2013

Visita pastorale del Vescovo a San Colombano: gli incontri di oggi e domani

La tradizione cattolica in val Fontanabuona è radicata e risale ai tempi del monaco San Colombano, la cui storia è molto interessante. San Colombano era un monaco irlandese (n. 540 circa – m. Bobbio 615). Entrato giovane nell’abbazia di Bangor, dove rimase fino verso il 590, andò poi in Francia, dove fondò l’abbazia di Annegray, e più tardi quelle di Luxeuil e di Fontenay. Passò in Italia verso il 610, e a Bobbio fondò (614) il celebre monastero, dove morì e fu sepolto. L’area di influenza di Bobbio arrivò fino al Tigullio. Della Fontanabuona si ricorda anche la resistenza dei “Viva Maria” nei confronti degli invasori napoleonici (che chiudevano chiese e conventi, molto spesso per mera volontà di portar via beni artistici e materiali). Negativo invece l’episodio di Favale di Malvaro, quando si avviò una ingiusta e crudele repressione della confessione valdese ad opera della diocesi di Chiavari (una ferita rimarginata a stento quest’anno nel corso di un affollato incontro a Favale, in occasione del 150mo anniversario della chiesa evangelica di Corso Garibaldi in Chiavari).

Sabato sera è iniziata ufficialmente la visita pastorale di S.E. Mons. Alberto Tanasini, Vescovo della Diocesi di Chiavari alle Comunità parrocchiali di San Colombano di Vignale e San Martino del Monte entrambe nel Comune di San Colombano Certenoli.

La cerimonia si è svolta nel Santuario di N.S. della Guardia a San Martino del Monte, il Vescovo giunto sul piazzale della chiesa assieme al Rettore Mons. Corrado Sanguineti è stato accolto da molti fedeli e salutato dal ViceSindaco Alessandro Sturla e per le due Comunità dalla piccola Matilde Cavallo che ha letto un messaggio di augurio al Vescovo.

A seguire si è svolta la cerimonia religiosa all’interno del Santuario con la benedizione della piccola statua della Madonna di Lujàn proveniente dalla Parrocchia di San Colombano che nel 1950 è giunta dall’Argentina dagli emigranti del paese. Nel mese di maggio giungerà in processione in tutte le frazioni delle due Comunità per una speciale Peregrinatio Mariae indetta dal Parroco per questo anno della Fede.

Al termine della cerimonia liturgica il Vescovo si è intrattenuto nelle strutture parrocchiali dove il Comitato parrocchiale San Martino ha organizzato un ricco rinfresco con grande partecipazione di fedeli.

Oggi la Visita pastorale entra nel vivo con diversi appuntamenti:

Ore 9.30 – 12.00:  visita agli anziani nelle località di Bavaggi e Ponte.

Ore 17.00: incontro con la Comunità dei Discepoli che credono (ragazzi delle medie) nella saletta parrocchiale di San Colombano di Vignale.

Ore 19.00: incontro con “giovani” e “giovanissimi” nella canonica di San Colombano.

Ore 20.00: cena insieme con “giovani” nella saletta parrocchiale di San Colombano.

Domani nuovamente il Vescovo sarà in visita nelle Comunità:

Ore 16.30 – 18.30: visita agli anziani nelle frazioni Scaruglia e S. Colombano Centro.

Ore 19.30: incontro con i commercianti e artigiani del Comitato Attività produttive San Colombano presso la veranda dell’Ostaia di Storti cena buffet.

Ore 21.00: incontro con i nuovi membri dei Consigli Parrocchiali per gli Affari Economici delle Comunità di S. Colombano di Vignale e di S. Martino del Monte nella saletta parrocchiale di San Colombano.
San_Colombano_Certenoli-chiesa_san_colombano

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>