Published On: Mar, Ago 5th, 2014

Vivinbici: fine settimana a Sestri levante, nei laghi della val d’Aveto

L’Associazione FIAB Tigullio Vivinbici propone per il prossimo fine settimana due appuntamenti alla scoperta del nostro territorio.

Venerdì 8 agosto, prosegue la collaborazione con il Musel di SESTRI LEVANTE e viene riproposta, per la serie di percorsi PEDALA COL MUSEL,  La via dei frantoi. E’ necessario effettuare la prenotazione e presentarsi in Piazza Lavoratori della FIT, presso la Coop di Sestri Levante alle ore 8.15. Maggiori dettagli nella scheda allegata.

Sabato 9 agosto, effettueremo la splendida traversata dei laghi (Lame, Agoraie, Giacopiane). Punto di incontro in Piazza Lavoratori FIT (presso la Coop di Sestri Levante) alle 7.30 da dove si proseguirà in auto o con pulmino con carrello portabici per il Lago delle Lame (contattare Marco, l’accompagnatore, per organizzare il viaggio al 339 1029558) Costi: 20 € per il pranzo + eventuale trasporto fino al Lago delle Lame + 1 € per assicurazione RC. La MTB è necessaria.

Ritorna l’evento clou dell’estate con tante biciclette superilluminate per la notte di San Lorenzo. Le bici non hanno troppo spesso illuminazione. E’ un malcostume che crea rischi serissimi con possibili incidenti gravi. Per sensibilizzare i ciclisti Vivinbici organizza un evento nei giorni di San Lorenzo.
Ritrovo in Piazza Bo a Sestri Levante, domenica 10 agosto alle ore 21.30 ma durante la settimana la sede dell’Associazione FIAB Tigullio Vivinbici, in Viale Dante 132 H a Sestri Levante, è aperta e pronta, negli orari di apertura (lunedì’ e giovedì dalle 10 alle 12.30, martedì alle 17 alle 19 e mercoledì dalle 19 alle 23) ad aiutare i ciclisti notturni ad illuminare la loro bicicletta. Non avendo a disposizione una quantità di led sufficienti a soddisfare tutti, consigliamo di arrivare in sede con il materiale necessario all’illuminazione e alla decorazione. Domenica saranno premiate le biciclette più sgargianti.

BCilluminiamoci

Displaying 3 Comments
Have Your Say
  1. Redazione ha detto:

    In Italia non ci pensa nessuno, ai ciclisti maleducati (che dire di quelli che si mettono affiancati in mezzo alla strada e si mettono a chiacchierare?)

  2. Mykros ha detto:

    La maggior parte dei ciclisti viaggia, anche di notte ed in galleria, senza alcuna luce nè pettorina ad alta visibilitù e nemmeno catadiottri o altro.
    Questo crea pericolo grave per i ciclisti stessi e per tutti gli altri.
    Non bisogna fornire loro i LED: bisogna, semplicemente, MULTARE in modo spietato tutti quelli che pedalano senza luci e dispositivi rifrangenti conformi al Codice della Strada.
    Oltretutto sarebbe anche una bella messe, come mai il Comune non ci pensa?

  3. Gatto nero ha detto:

    Cottarelli ha colpito ancora! Le luci,molti,se le devono portare da casa! Mica ci può pensare il Comune. Ha altro da pensare (con altri duecento).

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>