Published On: Ven, Nov 8th, 2019

Volontari cercansi per la Biblioteca di Lavagna

Nuova gestione dei servizi bibliotecari a Lavagna: il Comune non ha ancora la possibilità di spendere. Pertanto la biblioteca potrà restare aperta al pubblico solo grazie a dei volontari.
Scrive l’associazione 100% Lavagna:

Premesso che i soci della Associazione 100% Lavagna hanno sempre lavorato per il bene della città e continueranno a farlo, oggi hanno deciso di rivolgersi ai cittadini, a chi opera per il bene
comune, nelle associazioni, nel volontariato, nelle parrocchie, nei circoli sportivi, culturali e ricreativi per raggiungere un obiettivo molto importante.
La biblioteca di Lavagna è simbolo di cultura e merita un piano per la sua piena funzione che ahimè da agosto, non è più in essere.
Cultura è sinonimo di mutamento, di trasformazione continua, di incontri, dialoghi e scambi.
Lungi dal polemizzare ma solo per essere propositivi e fattivi, ieri sera si è svolta presso la nostra associazione un incontro proficuo con altre associazioni e consiglieri comunali per cercare di raggiungere
un obiettivo a noi tutti caro.
Il lavoro si è concretizzato portando in discussione una bozza di bando per affidamento a soggetto terzo, vista la ineludibile esternalizzazione del servizio, che vede un concreto supporto del Volontariato.
Ci era stato chiesto dai componenti della attuale Giunta di essere partecipi e oggi noi vogliamo esserlo in maniera organizzata e costruttiva.
Chiediamo pertanto a tutte le associazioni e circoli di individuare i possibili volontari.
Nell’avviso pubblico sul quale abbiamo lavorato viene strutturato anche lo spazio per il volontariato pur restando centrale la individuazione di un operatore economico titolato alla gestione dei servizi Bibliotecari e Culturali della Biblioteca “Giovanni Serbandini Bini ” di Lavagna.
È anche previsto un ruolo attivo degli Istituti Scolastici della Città per favorire al massimo le sinergie tra le agenzie educative di maggior impatto sulle giovani generazioni.
La proposta verrà portata in discussione in Consiglio Comunale, come cittadini ci auguriamo che l’attuale Giunta valuti e approvi nella essenza il progetto, tanto da essere fruibile già dal prossimo inizio 2020, vista
la vicinissima scadenza a fine anno dell’attuale gestione della Biblioteca.
Claudio Lapetina, Presidente Associazione 100% Lavagna

La biblioteca universitaria di Genova