Pubblicato il: ven, Giu 16th, 2017

Zoagli, lunedì 19 giugno l’omaggio in musica a Greg Lake e Bob Dylan con Bernardo Lanzetti

Dal Comune di Zoagli riceviamo il seguente comunicato sulle celebrazioni in programma lunedì 19 giugno in memoria di Greg Lake, storica voce dei King Crimson e degli Emerson Lake & Palmer venuta a mancare lo scorso 7 dicembre:

Il Comune di Zoagli, in collaborazione con l’Accademia Internazionale delle Arti “La Compagnia dell’ES” e con il Festival Internazionale di Poesia di Genova, hanno il piacere di invitarvi alla cerimonia di consegna della cittadinanza ad honorem post mortem a Greg Lake, voce, chitarra, basso, autore. Greg Lake, cofondatore e frontman dei King Crimson e degli Emerson Lake & Palmer, due gruppi musicali inglesi che hanno tracciato la storia del rock progressivo internazionale.

Greg Lake, scomparso nel dicembre dello scorso anno a Londra, era stato protagonista di un indimenticabile incontro musicale il 30 Novembre 2012 a Castello Canevaro di Zoagli che ospiterà la cerimonia di consegna lunedì 19 giugno 2017, alle ore 18, alla presenza del sindaco Franco Rocca, con ingresso libero.

Greg Lake era molto legato al Golfo del Tigullio dove aveva trascorso tanti momenti di vacanza con la famiglia. In occasione dell’incontro musicale del 30 novembre 2012 organizzato dal Comune di Zoagli a Castello Canevaro, era nato un amore tra Greg Lake e la cittadina rivierasca.

Nel corso della cerimonia è in programma un corale omaggio ai testi e alle musiche di Greg Lake da Paola Tagliaferro, musicista e vocalist ricercatrice e sperimentale, amica di Greg Lake e artefice del suo concerto a Zoagli, Giuliano Palmieri (piano e elettronica), Pier Gonella (chitarra), Claudio Pozzani e presidente del Festival Internazionale di Poesia di Genova, Bernardo Lanzetti (ex voce della PFM e voce degli Acqua Fragile), una delle voci più importanti del rock progressivo.

Il poeta Claudio Pozzani sarà accompagnato dallo scrittore cinese Gao Xingjian, premio Nobel per la letteratura, ospite del 23° Festival Internazionale di Poesia di Genova. Dopo la consegna dell’onorificenza la signora Regina Lake risponderà a qualche domanda dei giornalisti presenti. Interverranno i critici Athos Erile e Massimo Gasperini.

Nel corso della serata i registi Francesco Paolo Paladino e Maria Assunta Karini presenteranno un breve ma prezioso filmato, documento dell’incontro musicale con Greg Lake a Castello Canevaro il 30 novembre 2012, autorizzato dal management di Greg Lake. Il film verrà pubblicato il 20 giugno su YouTube e sul sito del Comune di Zoagli.

Il Comune ha fatto fare una targa in marmo che sarà posata vicino Castello Canevaro, così il nome di Greg Lake potrà guardare, per sempre, il Golfo da cui era rimasto affascinato.

Alle ore 21:15 seguirà il concerto di Bernardo Lanzetti “Poesia e Canzoni” in tributo a Bob Dylan, come chiusura del 23° Festival Internazionale di poesia. Bernardo suonerà, canterà e sarà narratore di episodi e aneddoti sulla vita del premio Nobel. Bernardo è anche l’unico italiano citato tra gli interpreti internazionali dei lavori Bob Dylan. Interventi degli ospiti a corollario: Paola Tagliaferro, Pier Gonella, Giuliano Palmieri, Claudio Pozzani, Barbara Garassino (scrittrice), Angelo Contini, Luigi Jannarone.

Greg Lake:

Musicista, cantante e compositore di talento, Greg Lake, secondo alcuni avvicinabile a personaggi del livello di Leonard Cohen, Bob Dylan o Paul McCartney, è stato anche abile come produttore, apprezzato come bassista e chitarrista e, soprattutto, per la caratteristica e profonda voce: una delle più note e imitate di nella storia della musica rock. Dopo un paio di singoli psichedelici con gli Shame e i Shy Limbs nel 1967, e dopo avere militato nei Gods con i futuri Uriah Heep, Ken Hensley e Lee Kerslake, avviene l’esordio nel mondo discografico nel 1969 quando Lake entra a far parte dei King Crimson per la realizzazione di In the Court of the Crimson King.

Lake suona il basso elettrico, canta e compone, contribuendo non poco alla riuscita di questo disco che è considerato uno dei capostipiti del movimento rock progressivo e sedendosi, sebbene non specificamente accreditato, anche dietro al banco della produzione di quell’album storico. Cantante dotato di una voce molto apprezzata per estensione e potenza, chitarrista (specie acustico) e bassista dotato di stile personale, compositore , front-man nella prima incarnazione dei King Crimson. Lake compie una tournée statunitense con i King Crimson, ed inizia a contribuire al loro secondo album, ma prima che questo sia terminato, se ne va per unirsi a Keith Emerson e Carl Palmer e dare vita nel 1970 al progetto ambizioso e avanguardistico di Emerson Lake and Palmer.

Il loro esordio avviene al festival dell’isola di Wight. ELP diventano subito è uno dei più popolari e conosciuti supergruppi del rock. Seguono diversi dischi nei quali Lake si destreggia fra vari strumenti, e compone alcune ballate ricordate tra i classici del “progressive”. Collabora con l’ex King Crimson Pete Sinfield, con il quale Lake condivide affinità spirituali e artistico/culturali. Fonda e gestisce l’etichetta Manticore per la quale produce, tra gli altri, due band italiane: la Premiata Forneria Marconi (che diviene per semplicità PFM) e il Banco del Mutuo Soccorso (Banco).
 Nel 1975 esce il primo singolo a suo nome I Believe in Father Christmas, filosofica riflessione sul Natale scritta a quattro mani con Sinfield che diviene un classico delle canzoni di Natale. Gira un suggestivo video per questa canzone nel deserto del Sinai.

Nel 1980 dopo 40 milioni di dischi venduti, ELP si scioglie. Lake prosegue la carriera come solista producendo due dischi: Greg Lake e Manoeuvres. Contemporaneamente partecipa al tour giapponese degli Asia (gruppo progressivo nel quale milita anche Carl Palmer). Scrive canzoni con Bob Dylan, una delle quali trova posto nel citato primo album da solista. Nel 1986 Lake ritrova Emerson e con Cozy Powell al posto di Palmer, impegnato con il supergruppo Asia, realizzano l’album Emerson Lake and Powell.
 Nel 1990 Lake compone la canzone Daddy in favore del National Center for Missing Exploited Children. Cresce il suo impegno in cause umanitarie. Nel 1992 avviene il ricongiungimento di ELP, che nel giro di tre anni realizza tre album, l’ultimo dei quali con un produttore disastroso sul trono un tempo di Lake. Nel 2001 va in tournée con Ringo Starr, ex Beatle, mentre nel 2003 partecipa ad uno show al Ronnie Scott Club di Londra, assieme ad altre star della musica, per merito del quale vengono raccolte 400.000 sterline a favore della ricerca sul cancro.

Nel 2004 collabora con Pete Townshend nel nuovo singolo degli storici The Who Real Good Looking Boy. Il 2005 vede il grande ritorno sulle scene di Greg Lake con una propria band formata da giovanissimi talenti, per una tournée inglese, della quale è stato pubblicato un doppio DVD. Successivamente ha suonato in America al Nassau Coliseum come ospite d’onore della Trans Siberian Orchestra. Nel 2010 dà vita ad un tour mondiale (USA, Giappone e Europa) con il suo vecchio compagno di ELP Keith Emerson, nel quale saranno impegnati a ricordare le proprie carriere. Il 28 novembre inizia a Piacenza nel tempio operistico del Teatro Municipale un tour prima Italiano e poi mondiale, Songs Of A Lifetime, che ripercorre tutta la sua prestigiosa carriera. Un successo clamoroso segna il suo rientro all’attività concertistica.

Il 30 novembre 2012 è a Zoagli (GE) per una serata speciale autobiografica e musicale magica organizzata dal Comune di Zoagli a Castello Canevaro. Si spegne il 7 dicembre 2016, dopo una battaglia contro il cancro.

Bernardo Lanzetti:

Prima con il gruppo Acqua Fragile e poi con la P.F.M., Bernardo Lanzetti è stato, dagli anni ’70, una delle voci più importanti del rock progressivo sia in Italia che all’estero per essere poi attivo anche in avventure teatrali come vocalist ed attore lavorando con teatri di Parma e di Milano.

Numerose le collaborazioni del Lanzetti con artisti del calibro di Giorgio Gaslini, Ivano Fossati, Loredana Bertè, Ornella Vanoni, Alberto Radius, fino a giungere a performance d’avanguardia di classica/contemporanea con Maurizio Pisati. Scelto dal management di Bruce Springsteen come traduttore ufficiale italiano dell’album Nebraska, Bernardo ha tradotto anche dialoghi per film di culto tra cui Pushing Hands del premio Oscar Ang Lee.

Autore di musiche e testi ma anche sperimentatore e performer della voce e della parola, Bernardo Lanzetti ha avuto l’onore di lavorare in studio di registrazione o sul palco con nomi illustri del Rock internazionale tra cui Steve Hackett dei Genesis, Ian Anderson dei Jethro Tull o Greg Lake di Emerson Lake & Palmer. Bernardo è anche l’unico italiano citato tra gli interpreti internazionali dei lavori del recente premio Nobel per la poesia, ovvero Bob Dylan.

Dopo che un famoso artista americano aveva citato, in una sua registrazione, un brano del gruppo Acqua Fragile, i vecchi album della formazione sono stati recentemente ripubblicati per il mercato internazionale e il loro nuovissimo album sarà pubblicato entro l’anno. Nello scorso 2016 Bernardo Lanzetti, in coppia con Cristiano Roversi, ha pubblicato anche un singolare album intitolato Quasi English.